Cerca
  • Lady D

Punto G: come trovarlo e stimolarlo

Punto G - Ci sono molti modi per soddisfare una donna. Ma c'è un punto particolarmente sensibile sul corpo femminile. Una zona che, se si sa come toccarla bene, può provocare un piacere molto intenso. Ma stimolare il punto G della Donna può essere una sfida per alcuni. Dove si trova, quali movimenti è meglio fare, quale posizione è preferibile?


Orgasmo Femminile
Orgasmo Femminile

Per questo motivo, e per porre fine a tutti i dubbi e aumentare la soddisfazione sessuale femminile, è stato scritto questo testo. Come guida e raccolta dei migliori consigli per emozionare e toccare questo punto magico dell'anatomia femminile.


Che cos'è il punto G e dove si trova?

È un argomento controverso poiché ci sono esperti che ne negano l'esistenza nonostante i loro studi comprovati. Del punto G si iniziò a parlare negli anni '50 quando uno scienziato lo chiamò con il suo nome: Gräfenberg.


La sua posizione è la parete vaginale. A circa 5-8 centimetri dall'ingresso della parete vaginale nella parte interna, cioè vicino all'ombelico. Quando viene eccitato, aumenta leggermente di dimensioni e molte persone lo definiscono addirittura come un pulsante di piacere.


Punto G
Punto G

Nonostante questo, non è facile come premere il pulsante ON e avere un orgasmo istantaneo. È un punto particolarmente sensibile e sembra persino una sensazione di pipì quando viene toccato. Questo è uno dei motivi per cui molte donne preferiscono cercare altre forme di piacere. Ma niente di più in quanto questo è prodotto dall'eiaculazione femminile e dalla vicinanza della vescica.


Stimolare il punto G di una donna contro il clitoride

Indubbiamente il più noto è il clitoride, anche se sono ancora molte le persone che non ne conoscono la posizione. Quest'ultimo ha una parte interna ed una esterna nascoste tra le labbra vaginali a forma di “pallina”. In questo modo, è facile sperimentare in molte forme. D'altra parte, stimolare il punto G di una donna è un po' più complesso in quanto richiede la penetrazione. O con le dita, un pene o un giocattolo sessuale, per esempio.


Per questo è necessario essere rilassati e avere tempo per farlo. È un punto erogeno che se sai come toccarlo può intensificare notevolmente le sensazioni fino a raggiungere l'orgasmo.


I modi migliori per stimolare il punto G
Come stimolare il punto G

Ma attenzione, stimolare il punto G di una donna non garantisce l'orgasmo, soprattutto non istantaneamente. Sono necessari un po' di gioco, una leggera pressione e preliminari. Ricorda anche che ogni corpo è diverso e ciò che una donna gode potrebbe non essere apprezzato da un'altra.


I modi migliori per stimolare il punto G

Quando si tratta di stimolare, questo può essere fatto in diversi modi. Soprattutto se sei solo o accompagnato e con quello che stai per eseguire. Il primo passo è individuarlo e vedere come si sentono.


Per farlo più facilmente, puoi inserire il dito medio mentre sei sdraiato sulla schiena. Una volta dentro, muovilo come se cercassi di toccare l'ombelico dall'interno, a poco a poco. Sentire l'intera parete vaginale, fare pressioni diverse e testare come ci si sente..


L'ora del piacere con il punto G della donna

Raggiungere quest'area erotica e toccarla nel modo giusto può essere un processo molto divertente. Per fare ciò, puoi provare diversi modi e forme per testare quale è il tuo preferito.


Può essere se stessi o un partner sessuale che intende stimolare il punto G di una donna con l'aiuto delle dita. Per fare ciò, è consigliabile imitare il gesto compiuto con una o due dita quando si vuole dire “vieni qui”. Vale a dire prima con il dito teso e piegandolo verso la mano.


Donna che si masturba
Donna che si masturba

Allo stesso modo, può essere suonato con movimenti diversi. Da davanti a dietro, facendo dei cerchi, da un lato all'altro, provando diverse pressioni..


Questa è una volta nota l'area e la posizione del punto G della persona in questione. Altrimenti, può essere un buon modo per cercarlo e provare nuove sensazioni.


Impermeabili, a forma di pene, a forma di proiettile, vibratori, dildo… Oggi esistono una moltitudine di giocattoli appositamente progettati e realizzati per la penetrazione. Come per un pene, le forme e le trame giocano un ruolo fondamentale.


Inclinazioni e movimenti differenti possono essere testati in entrata e in uscita o quando è già all'interno. Oltre ad attivare alcune funzioni, come la vibrazione o l'effetto calore che alcune di esse incorporano.


Come già accennato, a seconda della forma del pene o del giocattolo erotico che decidi di usare, oltre al tuo comfort ed elasticità, sarà preferibile una posizione sessuale o un'altra.


Alla pecorina o a quattro zampe, uno sopra l'altro, entrambi a testa in giù, sono alcuni dei modi più piacevoli per stimolare il punto G. Anche se può essere anche molto eccitante provarne altri. Ad esempio, con le gambe all'altezza delle spalle, sollevando leggermente i fianchi (può essere con l'aiuto di un cuscino). Inoltre in piedi, con le gambe intorno alla vita del partner sessuale. Un'altra variante che facilita la stimolazione di questo punto magico è la persona che sta per penetrare in piedi e l'altra con le gambe dritte e piegate ad angolo retto. Anche se osi con una delle gambe allungate all'indietro.


Alla ricerca del piacere con il punto G della donna

In breve, ci sono molte informazioni e discussioni su questo settore e molti consigli su come sfruttarlo e goderselo. Ma il miglior consiglio di tutti è la sperimentazione. Prova ed errore come metodo scientifico. Scopri come ci si sente e cosa si apprezza di più praticando ogni postura, movimento...


Può anche essere accompagnato da altre pratiche come quella orale. Leccare e giocare con la lingua sul clitoride alla ricerca di questa deliziosa zona conosciuta come il punto G femminile. E anche con la popolare ventosa del clitoride o un vibratore. Sebbene se la posizione non lo consente o la penetrazione viene eseguita con il pene, le mani sono disponibili per toccare e stimolare contemporaneamente altre zone erogene. Come i capezzoli, il culo, le tette o anche il clitoride stesso.


Ci sono molte opzioni e varianti da provare per decidere quale è la tua preferita. Pronto?

50 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti